Home » News » Birò, la rivoluzione elettrica

Birò, la rivoluzione elettrica

Birò, la rivoluzione elettrica - TurismoinAuto.com

Il 2010 non poteva partire più in salita per il settore automotive, che ha chiuso il 2009 con un sospiro di sollievo, targato incentivi..

Ora che tutti si attendevano (lecitamente) il bis da parte del Governo, ecco la sorpresa: nel 2010 niente incentivi! E adesso a piangere sono in molti, tranne pochi: i costruttori di veicoli elettrici. Sì perché dopo gpl, metano e ibride, le auto più gettonate sul mercato sono le elettriche. Certo, sono ancora numerose le incognite, dall'affidabilità all'autonomia e pochi i Km percorribili, ma "inquinare zero" è diventata la parola d'ordine di ogni costruttore.

A sorpresa e con una certa soddisfazione patriottica, abbiano scoperto Birò, un veicolo completamente elettrico a 4 ruote costruito da Estrima, un'azienda di Pordenone. Con i suoi 174 cm di lunghezza e 103 di larghezza, Birò è il più piccolo veicolo elettrico sul mercato globale. E' anche il primo scooter elettrico a 4 ruote che si può parcheggiare nelle aree riservate ai motorini, sebbene in realtà a livello di normativa sia un quadriciclo. Per questa ragione, non necessita l'utilizzo delle cinture, che risultano su questo modello opzionali, né del casco.

La velocità massima di Birò è limitata per legge a 45 Km/h e garantisce un'autonomia di 50 Km. Considerando la media degli spostamenti cittadini di 37 Km, si intuisce il suo appeal per tutti coloro che vogliono strizzare l'occhio alla modernità tecnologica e farsi belli agli occhi di tutti, "inquinando zero".
Per informazioni potete cliccare e scaricare il documento in pdf qui sotto.

Coaching di Guida Sicura

Coaching di Guida Sicura - TurismoinAuto.com

La 12punt6

La 12punt6 - TurismoinAuto.com

Kerb Motori Magazine

Kerb Motori Magazine - TurismoinAuto.com

Agriturismo LeGi

Agriturismo LeGi - TurismoinAuto.com